Beppe Grillo: attacco al mio sito non è opera di Anonymous

9 giugno 2012
 
Beppe Grillo: attacco al mio sito non è opera di Anonymous
Beppe Grillo

(IRIS) – ROMA, 9 GIU – “L’attacco contro www.beppegrillo.it non è opera di Anonymous”.

E’ quanto ha scritto Beppe Grillo in uno status su Facebook, in merito all’attacco hacker al suo sito.

“Chiedo aiuto alla Rete, e ovviamente anche ad Anonymous, per identificare il gruppo che ha bloccato il sito” ha aggiunto il blogger, leader del Movimento 5 Stelle.

Sul sito di Anonymous Italia, poi, si legge una puntualizzazione: “Riguardo al recente attacco al blog di Beppe Grillo questo non crea discriminazione alcuna verso minoranze o altro quindi è un’azione che può essere rivendicata dà anonymous e come tutte le azioni di anonymous è sostenuta da alcuni ma non da tutti”. Dunque, vista la struttura degli attivisti della Rete, l’episodio non è attribuibile all’intero movimento.

Nello specifico il sito di Grillo è stato affondato da  AnonOps, che è una rete dove gli Anonymous si organizzano e comunicano da svariati anni.

1 commento
 
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (5 rating, 1 votes)
Loading ... Loading ...
 
 

Un pensiero su “Beppe Grillo: attacco al mio sito non è opera di Anonymous

  1. E’ tutto da vedere se gli autori sono quelli di Anoninus di cui peraltro non si sa granché, o se sono “altri” che cercano di nascondersi dietro questa sigla. La cosa certa è che i discorsi palesemente strumentali di costoro, sono in perfetta linea con le pseudo-rivendicazioni tipiche dei “mestatori” e degli “strateghi del caos” che da noi entrano in azione con un tempismo spettacolare. Nel caso in specie il movente è fin troppo chiaro ed è la paura che Grillo possa vincere le prossime elezioni politiche; Tale eventualità è più che sufficiente per determinare la scesa in campo delle forze oscure che hanno inquinato per decenni la vita politica italiana. La cosa singolare inoltre è la strana assonanza fra quanti, come Napolitano e Monti, definiscono sprezzantemente il Movimento di Grillo come la “antipolitica” per antonomasia, ed il verificarsi di questo attacco informatico che, se non è opera di Anonimus, non può che essere opera di “specialisti” che magari operano all’interno qualche sezione più o meno “deviata”. Altre volte in Italia, quando si è profilato un cambiamento, le forze più oscure hanno messo in atto “operazioni” anche molto peggiori di questa!

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>