FEDERALISMO: CHITI, PD VUOLE RIFORMA CHE GUARDA ALL’EUROPA

3 gennaio 2011
 
FEDERALISMO: CHITI, PD VUOLE RIFORMA CHE GUARDA ALL’EUROPA

(IRIS) – ROMA, 3 GEN – "Sull’attuazione del federalismo fiscale la legislatura era iniziata in modo positivo, attraverso un confronto serio in parlamento e la ricerca di soluzioni condivise. E’ opportuno continuare su questa strada. La lega invece, forse per mascherare il fallimento di una maggioranza e di un governo di cui fa parte, sembra ogni tanto fare del federalismo semplicemente un’occasione della sua propaganda".
Lo afferma il Vice presidente del Senato, Vannino Chiti (Pd).
"E’ cosi anche in queste ore: Bossi e Calderoli intendono fissare le date per la conclusione del confronto sul federalismo in parlamento e addirittura per le elezioni anticipate. La riforma delle istituzioni riguarda tutti e non la sola maggioranza del momento. Sarebbe una sciagura se domani coalizioni diverse rimettessero le mani, ad esempio, sul federalismo" aggiunge l’esponente dei democratici.
"Le riforme istituzionali sono una delle grandi priorità per l’Italia: ne fanno parte il federalismo, la riforma di Camera e Senato, compresa la riduzione del numero dei parlamentari, il rafforzamento del ruolo del governo che deve però mantenere il suo carattere parlamentare, una nuova legge elettorale. In questo campo, in Italia, è indispensabile che maggioranza e opposizione operino insieme" sottolinea Chiti.
"Il Pd – conclude – non ha bisogno di andare a lezioni di federalismo dalla Lega. Al contrario, il nostro federalismo è moderno, si propone un rafforzamento della coesione del Paese, la realizzazione di un rapporto di maggiore vicinanza e responsabilità tra cittadini e istituzioni. Il nostro federalismo guarda all’Europa mentre spesso quello della Lega ha gli occhi fissati sulla pluralità di staterelli italiani del 1800. Per questi motivi intendiamo realizzare una riforma federalista, ma senza abdicare ad una rigorosa verifica dei suoi contenuti".

No commenti
 
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (No Ratings Yet)
Loading ... Loading ...
 
 

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>